Project xCloud arriva in Italia a partire dalla prossima settimana

Project xCloud
(Ultimo aggiornamento: 28 Aprile 2020)

Microsoft ha recentemente annunciato che Project xCloud, il sistema che consentirà di giocare in streaming su qualsiasi dispositivo, sarà disponibile anche in Italia a partire dalla prossima settimana.

Come anticipato il 7 aprile, l’azienda è al lavoro affinché la preview di Project xCloud sia disponibile su Android in Europa Occidentale. A partire da oggi, verranno inviati i primi inviti alla preview in Germania, Francia e Paesi Bassi e che, dalla prossima settimana, cominceranno ad arrivare anche ai giocatori in Belgio, Danimarca, Finlandia, Irlanda, Italia, Norvegia, Spagna e Svezia. Se quindi siete interessati, di seguito potete dare uno sguardo ai punti che saranno necessari per procedere.

  • Bisogna avere un Account Microsoft e un Xbox gamertag. Se al momento non si dispone di un Account Microsoft o di un Xbox gamertag, è possibile crearne uno al seguente link.
  • Uno smartphone o tablet Android con sistema operativo Android 6.0 o versioni successive con Bluetooth versione 4.0.
  • Un controller wireless per Xbox One abilitato per il Bluetooth.
  • Accesso a Wi-Fi o connessione dati mobile che supporti una velocità di download di 10Mbps, simile al video streaming. Se si utilizza una connessione Wi-Fi, si consiglia una connessione a 5Ghz.

È importante ricordare che Project xCloud è una tecnologia e che queste prove costituiscono un’opportunità per testarla e migliorarla, raccogliendo il feedback degli utenti. È fondamentale per Xbox che i giocatori prendano parte a questo viaggio per poter imparare da loro e dalle loro esperienze in un’ampia varietà di contesti d’uso e scenari del mondo reale. Operando in questo modo Xbox potrà offrire un prodotto adatto alle esigenze di tutti gli appassionati.

A causa dell’impatto sulla larghezza di banda e del sovraccarico delle reti nazionali dovuto al grosso volume di persone che sono a casa a causa della pandemia da Coronavirus, Xbox sta adottando un approccio ponderato e responsabile per aiutare a garantire l’accesso a Internet, includendo inizialmente solo un numero limitato di persone nell’anteprima e coinvolgendo altri giocatori nel corso del tempo.

Infine, trattandosi di un’anteprima tecnica il cui obiettivo è apprendere dai giocatori, potreste potenzialmente incontrare bug o altri problemi tecnici durante il processo di perfezionamento della tecnologia.

Che cosa ne pensate? Parteciperete? Fatecelo sapere nei commenti.

Like?

Appassionata di giochi di ruolo giapponesi, genere che ha scoperto grazie alla saga Final Fantasy e approfondito con i capolavori usciti negli ultimi anni, s’interessa al retrogaming, rigiocando vecchie glorie come Monkey Island, Prince of Persia o vecchi capolavori marchiati Nintendo. Antonella comincia il suo percorso giornalistico in Italia, lavorando con Gamerepublic, PS Mania e Pokémon Mania. Si trasferisce in Francia per studiare la programmazione web : grazie a questo percorso anomalo ecco che nasce Game Universe.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti