Street Fighter V

Segui Acquista ora

Street Fighter V – Il bug del netcode è stato risolto da un modder

Street Fighter V
(Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2020)

A quanto pare un fan di Street Fighter V si è preso la briga di risolvere un bug presente dall’uscita del gioco. Secondo il modder Altimor, e in effetti altri importanti membri della community e sviluppatori dei picchiaduro, Street Fighter V include un bug che può causare una latenza nelle mosse successive. Il risultato di questo errore è un “rollback” unilaterale per un giocatore, mentre l’avversario non ha di questi problemi.

La correzione di Altimor assicura che i giocatori affetti da questo problema non abbiano più il rollback e riescano a colpire l’avversario senza subire latenza. “Ci sono voluti un po’ più di due giorni per metterlo a punto, mentre Capcom non ha corretto il bug per quattro anni“, ha detto Altimor. “Ci sarebbero voluti più di 30 minuti con il codice sorgente. Un altro utente ha anche fatto un tweet per individuare la causa del bug durante la beta“.

Purtroppo sembra che questa modifica non funziona se il vostro avversario gioca su un’altra piattaforma. Conviene perciò giocare solamente contro avversari su PC, anche se Altimor sta cercando di ovviare a questo problema. In breve tempo la mod è stata scaricata dai giocatori e su Twitter hanno elogiato il modder, mostrando parti di gameplay.

Di sicuro non è una bella pubblicità per Capcom. Street Fighter V ha subito un disastroso lancio nel 2016, i cui effetti si sentono ancora oggi. Mentre la società giapponese ha lavorato per migliorare le cose e i personaggi DLC sono ancora in fase di rilascio, è chiaro che il potenziale del gioco non è mai stato pienamente realizzato.

Fonte: Eurogamer.net

Compra Street Fighter V da Amazon

Like?

Appassionata di giochi di ruolo giapponesi, genere che ha scoperto grazie alla saga Final Fantasy e approfondito con i capolavori usciti negli ultimi anni, s’interessa al retrogaming, rigiocando vecchie glorie come Monkey Island, Prince of Persia o vecchi capolavori marchiati Nintendo. Antonella comincia il suo percorso giornalistico in Italia, lavorando con Gamerepublic, PS Mania e Pokémon Mania. Si trasferisce in Francia per studiare la programmazione web : grazie a questo percorso anomalo ecco che nasce Game Universe.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti