E3 2020 cancellato per coronavirus

E3 2020
(Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2020)

Manca solo l’ufficialità ma sembra proprio che l’E3 2020 verrà cancellato e la notizia non arriva di certo da dei rumor inaffidabili di qualche utente sconosciuto di Reddit, ResetEra e simili. La difficile situazione mondiale per quanto concerne il Coronavirus preoccupa non poco.

Durante la notte diverse fonti hanno iniziato a contattare giornalisti della stampa specializzata internazionale e i primi publisher e sviluppatori avrebbero iniziato a confermare quelle che ormai non sembrano più semplici voci. Devolver Digital, nota etichetta indie che da ormai alcuni anni prepara una vera e propria conferenza in vista dell’E3, è stata una delle prime compagnie a confermare attraverso Twitter che l’E3 2020 sembra destinato alla cancellazione.

Ars Technica, invece, è stato uno dei primi portali indipendenti a parlarne citando diverse fonti e cercando di contrattare l’ESA, organizzatrice dell’E3, che però per il momento non ha commentato quella che a conti fatti rimane una voce ma che allo stesso tempo sembra ormai realtà.

Qui di seguito il tweet di Devolver che ha per certi versi dato il via alle voci:

Il noto giornalista Jason Schreier, insider molto rispettato e affidabile, ha detto la sua confermando sostanzialmente le voci di corridoio: “ho sentito diverse voci da sviluppatori e publisher secondo cui l’E3 è cancellato ma allo stesso tempo ho sentito da una manciata di persone a conoscenza di fatti di questo tipo che l’ESA non ha ancora preso la decisione finale e si sta consultando con i publisher. In ogni caso è solo una questione di tempo.

“Ho sentito da due fonti che la cancellazione dell’E3 verrà annunciata domani mattina mentre una persona legata all’ESA afferma che non succederà. Normalmente in casi di fonti contrastanti attendo fino a quando non mi rendo conto di ciò che è effettivamente veritiero ma con i rumor che spuntano ovunque ho pensato che fosse meglio essere completamente trasparenti.

“Che venga o meno annunciato domani è solo una questione di tempo prima che l’E3 venga ufficialmente cancellato. I publisher non possono attendere a lungo per organizzarsi e tutti i segnali indicano che la situazione Coronavirus peggiorerà sensibilmente negli USA prima di poter migliorare”.

Oltre a Schreier, anche una voce autorevole come Bloomberg conferma la storia indicando che l’ESA starebbe analizzando la possibilità di dare vita a una sorta di show online. L’annuncio ufficiale della cancellazione dovrebbe arrivare oggi, alle 17:30 ore italiane.

 

E3 2020 è stato ufficialmente cancellato

Microsoft E3 2020

Aggiornamento pomeridiano: l’E3 è stato ufficialmente cancellato

L’ESA (Entertainment Software Association) lo ha affermato in questi minuti. La tanto attesa kermesse che si tiene tutti gli anni a Los Angeles è stata cancellata a causa dell’epidemia di Coronavirus che sta prendendo piede in questi giorni in tutto il mondo. “Dopo un’attenta consultazione con le nostre aziende associate in merito alla salute e alla sicurezza di tutti nel nostro settore – i nostri fan, i nostri dipendenti, i nostri espositori e i nostri partner E3 di lunga data – abbiamo preso la difficile decisione di annullare l’E3 2020, prevista dal 9 all’11 giugno a Los Angeles“, ha affermato l’ESA in una dichiarazione.

L’E3 2020 è un altro degli eventi cancellati a causa del Coronavirus; il primo ad essere rinviato a data da destinarsi è stato il GDC 2020 e in seguito altri eventi minori sono stati cancellati.

L’ESA ha continuato dicendo che sarebbe stato in contatto sia con gli espositori che con i partecipanti in merito ai “rimborsi completi”. Inoltre, afferma di voler “esplorare le opzioni con i nostri membri per coordinare un’esperienza online per mostrare annunci e novità del settore nel giugno 2020“. Non sono stati ancora condivisi ulteriori dettagli su quel fronte, ma ha anche confermato che i piani per l’E3 2021 andranno avanti “come un evento reinventato che riunisce i fan, i media e l’industria in una vetrina che celebra l’industria globale dei videogiochi“.

E3 2020Fonte: Kotaku, GameSpot

Like?

Appassionata di giochi di ruolo giapponesi, genere che ha scoperto grazie alla saga Final Fantasy e approfondito con i capolavori usciti negli ultimi anni, s’interessa al retrogaming, rigiocando vecchie glorie come Monkey Island, Prince of Persia o vecchi capolavori marchiati Nintendo. Antonella comincia il suo percorso giornalistico in Italia, lavorando con Gamerepublic, PS Mania e Pokémon Mania. Si trasferisce in Francia per studiare la programmazione web : grazie a questo percorso anomalo ecco che nasce Game Universe.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti