Diablo IV

Segui

Diablo IV – Blizzard sta pensando all’introduzione del cross-play

Diablo IV

Diablo IV è molto, molto lontano, e probabilmente non ci metteremo le mani sopra per qualche altro anno, ma Blizzard ha già iniziato a parlare di alcuni dettagli interessanti. Sappiamo, ad esempio, che il gioco presenterà un mondo aperto condiviso e che – visto che funzionerà essenzialmente come un MMO, con eventi mondiali, dungeon, arene PvP – richiederà una connessione internet. Anche il precedente capitolo della serie era always-online, inoltre le informazioni condivise da Blizzard durante la settimana scorsa descrivono la struttura del mondo di gioco come quella di un “open-world condiviso tra giocatori“.

Dato che il gioco si concentra sul multiplayer, molti si chiedono se supporterà il cross-play al lancio. Blizzard ha dato una prima risposta, anche se non ha confermato del tutto la feature.

Parlando con The Telegraph, Allen Adham – co-fondatore di Blizzard Entertainment e produttore esecutivo del prossimo gioco di ruolo d’azione – ha affermato che il cross-play è “un obiettivo” per il team di sviluppo e qualcosa di cui sono molto entusiasti.

Siamo molto entusiasti del cross-play“, ha detto. “Ci sono dettagli tecnici su cui lavorare con i partner first party, ma il nostro obiettivo è arrivare al cross-play“.

Diablo IV

Diablo IV sarà sprovvisto di una modalità offline, quindi il giocatore dovrà essere perennemente connesso a internet, anche nel caso volesse giocare in solitaria.

Vi ricordiamo che durante il panel della Blizzcon 2019, è stata confermata la presenza della chat vocale per quattro giocatori e la co-op multiplayer locale per due giocatori per console. Inoltre il team di sviluppo ha svelato che al lancio sarà disponibile una modalità hardcore e che il titolo verrà supportato nel tempo con delle espansioni.

Che ne pensate?

Diablo IV non ha ancora una data di uscita.

Fonte: Gamingbolt.

Appassionata di giochi di ruolo giapponesi, genere che ha scoperto grazie alla saga Final Fantasy e approfondito con i capolavori usciti negli ultimi anni, s’interessa al retrogaming, rigiocando vecchie glorie come Monkey Island, Prince of Persia o vecchi capolavori marchiati Nintendo. Antonella comincia il suo percorso giornalistico in Italia, lavorando con Gamerepublic, PS Mania e Pokémon Mania. Si trasferisce in Francia per studiare la programmazione web : grazie a questo percorso anomalo ecco che nasce Game Universe.
Quanto è interessante?1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voto/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Vai alla barra degli strumenti